Descrizione

Il Duello musicale era prassi diffusa nel barocco. In un’epoca in cui i musicisti dovevano ricorrere alla protezione e al sostegno di nobili mecenati, e alimentare il proprio prestigio personale, era occasione preziosa di ostentazione professionale di capacità tecniche, improvvisative ed espressive. L’Arma Bianca: le tastiere, di cembalo, organo, violino o i raffinati artifizi compositivi. Quando Bononcini arrivò a Londra, nel 1720, per espresso invito di Richard Boyle, conte di Burlington, la sua fama di compositore d’opere in ambito europeo era già consolidata. Accolto come compositore nella prestigiosa Royal Academy of Music, riuscì a superare lo stesso Haendel nel numero di rappresentazione delle proprie opere teatrali e la sua presenza nella capitale inglese tra il 1721-24 fu un vero trionfo.

CENACOLO MUSICALE
Francesca Biliotti – alto
Stefano Bruni, Leonardo Bellesini – violini
Carlo Zanardi – cello
Mauro Zavagno – violone
Donatella Busetto – cembalo

Programma:
G. Bononcini
Care luci del mio Bene
Contralto e archi

G.F. Handel
Trio Sonata Op 2 n. 4

G. Bononcini
Ecco Dorinda il giorno
Contralto e archi

G.F. Handel
Trio Sonata Op 2 n. 6

G. Bononcini
Siedi Amarilli
Contralto e archi

|| N.B.: NEL CASO IN CUI I POSTI ONLINE SIANO “ESAURITI”, RESTANO COMUNQUE DISPONIBILI POSTI GRATUITI PER I RESIDENTI E PER I SOSTENITORI. TELEFONARE AL NUMERO: 335 5461501||

interpreti