Descrizione

Il programma di questo concerto, dalle sonorità varie ed affascinanti con l’utilizzo di strumenti anche rari quali l’oboe d’amore e la viola da gamba, prevede l’esecuzione anche di brani che ormai si possono considerare dei veri “classici” del repertorio barocco. Infatti sia la cantata “Mi palpita il cor” che, in particolar modo, la celeberrima Aria “Lascia ch’io pianga”, tratta dall’opera “Rinaldo”, sono considerate fra le pagine più’ belle e godibili del grande compositore sassone Georg Friederich Haendel.

CAMERATA ARTEMISIA
Cristina Fanelli – soprano
Barbara Ferrara – oboe primo
Gioacchino De Padova – viola da gamba
Gilberto Scordari  – clavicembalo

Programma:
George Friedrich Haendel
Mi palpita il cor
Cantata per soprano, oboe e b.c.

George Philip Telemann
in sol minore dalla Tafelmusik
Sonata per oboe e b.c.

George Friedrich Haendel
Lascia ch’io pianga
Aria dal Rinaldo, per soprano, strumenti e b.c.

Karl Friedrich Abel
Preludio
a viola sola

Johann Sebastian Bach
Ich bin Herrlich, ich bin schoen
Aria per soprano, oboe d’ amore, viola da gamba e b.c. dalla cantata BWV 49

|| N.B.: NEL CASO IN CUI I POSTI ONLINE SIANO “ESAURITI”, RESTANO COMUNQUE DISPONIBILI POSTI GRATUITI PER I RESIDENTI E PER I SOSTENITORI. TELEFONARE AL NUMERO: 335 5461501||