foto_ArtGalleryEnsemble

ART GALLERY ENSEMBLE

GIUSEPPE LO PREIATO
Giuseppe LO PREIATO  si è diplomato in oboe e corno inglese presso il Conservatorio “F. CILEA” di Vibo Valentia sotto la guida del Maestro A. SIRIGNANO con il massimo dei voti e la lode. Si è perfezionato con il Maestro CARLO ROMANO I° oboe dell’orchestra sinfonica nazionale della RAI. Fin dal 1984 entra a far parte del Coro Polifonico “LAUDAMUS” di Reggio Calabria e nello stesso anno gli viene affidato il compito di costituire e dirigere il “Gruppo Strumentale Laudaus” formato da sedici fiati con il quale realizza in varie formazioni un vasto programma di concerti in Italia e all’estero (Belgio, Germania, Svizzera). Frequenta intanto i corsi di Interpretazione Musicale di Norcia, Palmi, Capo d’Orlando e l’Ars Accademy a Roma. Ha al suo attivo una intensa attività concertistica come solista e collabora con varie formazioni cameristiche ed orchestrali: Quintetto Barocco Romano, Insieme Musicale Giovanile, Quintetto Hipponiano, Ass. Frescobaldi di Perugia, Orchestra Roma,,Sinfonietta Orchestra Lavinia di Livorno (partecipando al Recital di Katia Ricciarelli), Orchestra Cilea di Reggio Calabria, Orchestra Sinfonica Hipponiana.
Nel 1992 ha costituito l’Ensemble Poulanc gruppo con il quale nel Maggio 1999 ha registrato un CD dal titolo “Tangando ” omaggio ad Astor Piazzolla edito da Curci Edizioni Musicali. Vincitore di Concorsi Nazionali ed Internazionali di Musica da Camera, del Concorso a posto di I° Oboe nell’orchestra sinfonica Hipponiana e del concorso a cattedra per l’insegnamento di oboe nei conservatori di musica. Nell’anno scolastico 1991/1992 ha insegnato oboe presso il conservatorio di musica “F, Cilea di Reggio Calabria. Più volte ha fatto parte, in qualità di commissario esterno della commissione d’esame in conservatorio. Da diverso tempo è impegnato nella composizione di brani per la propedeutica e alcuni suoi lavori sono stati pubblicati sul libro di testo “Diapason” in adozione nella Scuola Media Statale, della casa editrice “Poseidonia”. Attualmente è impegnato nella didattica, nel concertismo e dal 1998 dirige il Corpo Musicale di Rozzano e di Locate Triulzi (MI).

RAFFAELE BERTOLINI
Raffaele Bertolini si è diplomato in clarinetto presso il Conservatorio “D. Cimarosa” di Avellino sotto la guida di C. Ciociano. Ha perfezionato i suoi studi con V. Mariozzi, M. Ferrando, A. Pay e con B. Canino per la Musica da Camera. Nel 2008 ha conseguito il Diploma Accademico di Laurea di II livello in Clarinetto presso il Conservatorio di Musica di Milano “G. Verdi”. Tra le Orchestre che lo hanno visto esibirsi da solista vi sono l’Orchestra “I Professori del Teatro San Carlo” di Napoli, l’Orchestra Sinfonica del Mozarteum di Salisburgo, l’Orchestra Sinfonica dello Stato del Messico, l’Orchestra Sinfonica di Kosice (Slovacchia), l’Orchestra da Camera “G. Strehler” di Milano, l’Orchestra “Antal Dorati della Bulgaria, l’Orchestra Jeunesse Musicale di Mosca, l’Orchestra del Teatro dell’Opera di Tirana, l’Orchestra di Stato della Moldava, l’Orchestra Sinfonica di Lecco… Ha collaborato con l’Orchestra “Strehler” di Milano, con l’Orchestra “E. Lunghi” di Pavia, con l’Orchestra UECO di Milano, con l’Orchestra OPECAM di Milano, con i Pomeriggi Musicali di Milano, con l’Orchestra Sinfonica di Lodi, con la Cantelli di Milano, con l’orchestra Sinfonica Salernitana “G. Verdi” diretta dal M° Oren, attualmente collabora con l’Orchestra Sinfonica “Città di Vigevano”… Ha effettuato registrazioni per la Radio Cultura Brasiliana e la Rede Globo Brasiliana, per Radio Vaticana, e per la Curcio Edizioni Musicali. Ha registrato i trii di Beethoven per clarinetto, violoncello e pianoforte per la casa discografica Artis. In occasione del 250° anniversario della nascita di Mozart, ha registrato, in Messico, il Quintetto K 581 per clarinetto e quartetto d’archi e il Concerto K622 per clarinetto e orchestra; per la SIMC (Società Italiana della Musica Contemporanea) ha registrato un Cd di musica contemporanea. Ha registrato (clarinetto e pianoforte) un cd monografico contenente i tanghi di Piazzola. Ultimamente ha Registrato con l’”Orchestra dei Pomeriggi Musicale” di Milano un brano per clarinetto basso ed orchestra a lui dedicato. Ha insegnato presso il Conservatorio di Bari; attualmente insegna clarinetto presso il Liceo Musicale “Tenca” di Milano.

ANGELA IGNACCHITI
Angela IGNACCHITI ha compiuto gli studi pianisitici con i M.H.Aisemberg e P.Spagnolo, diplomandosi presso il Conservatorio di Musica di Salerno. Successivamente ha conseguito il diploma di Clavicembalo sotto la guida della Prof.ssa Marina Mauriello presso il Conservatorio “G.Verdi” di Milano, dove ha anche frequentato il corso di Didattica della Musica. Ha conseguito le abilitazioni all’insegnamento nelle scuole medie di I e II grado mediante concorso ordinario a cattedra.
Ha tenuto numerosi concerti di pianoforte come solista ed in formazioni cameristiche in Campania, Basilicata, Calabria e al Festival Internazionale di Musica di Zumaya in Spagna. Attualmente svolge una intensa attività concertistica in qualità di clavicembalista. Ha tenuto concerti per importanti Enti musicali come le “Serate Musicali” e “La Società dei Concerti” di Milano, presso la “Sommerakademie” di Lilienfeld e la “Sommerakademie” di Altenburg in Austria, presso la Palazzina Liberty, il Teatro Angelicum, la “Società del Giardino”, il “Circolo della Stampa” a Milano, la Chiesa di Vivaldi a Venezia e in tante altre città italiane. Ha collaborato con diverse formazioni cameristiche e orchestrali come “l’Archicembalo”, il Trio “Zephiro Barocco”, il “Coro Bach” di Milano, l’orchestra “Mozart e Milano”, l’Orchestra Sinfonica di Lecco. Nel 2006 ha tenuto un concerto in qualità di solista e ospite della serata nell’ambito della manifestazione musicale nazionale del DISMA MUSIC in occasione delle celebrazioni mozartiane presso il Salone Internazionale della fiera di Rimini. Per 10 anni è stata direttrice artistica e didattica della Civica Scuola di Musica Zibidese. E’ docente titolare della cattedra di Pianoforte presso la S.M.S. Ad indirizzo musicale “Arcadia-Pertini” di Milano.

Indietro

Sessioni