Manuel al Clavicembalo 2

Duo Dalsass – Tomadin

MARCO DALSASS

Ha conseguito il diploma con il massimo dei voti e borsa di studio del Conservatorio di Castelfranco Veneto sotto l’egida del M° Enrico Egano, quindi si è perfezionato con Antonio Janigro, Mario Brunello, Rocco Filippini e Daniel Shafran. Nel 1998 conclude il perfezionamento con Antonio Meneses presso l’Accademia Internazionale di Musica di Biella dove ottiene il diploma di eccellenza. Dopo aver vinto numerosi concorsi nazionali, gli viene riconosciuto nel 1990 il Premio speciale per la miglior interpretazione di “Ciaccona, Intermezzo e Adagio” di Luigi Dallapiccola al Concorso Internazionale di Violoncello “Gaspar Cassadò” di Firenze. Cofondatore dell’Ensemble di 12 violoncelli “Heitor Villa ~ Lobos” ha partecipato a prestigiosi festivals internazionali. Si è esibito in tutta Europa, Canada, Americhe, Estremo Oriente, Paesi Arabi e in particolare al Festival di Salisburgo, Salle Pleyel di Parigi, Avery Fisher Hall (Lincoln Center) di New York, Ravinia Festival di Chicago, Tanglewood – Boston, Teatro Teresa Carreno di Caracas. Nel 1993 ottiene un importante riconoscimento con il Trio d’Archi di Venezia dall’Università di Bloomington (Indiana) per volontà del M° Franco Gulli. È stato primo violoncello dell’Orchestra del Teatro La Fenice di Venezia, Orchestra Italiana d’Archi e Filarmonia Veneta. Da oltre 15 anni suona nel Trio Veneto, ex Trio Riccati, con Enzo Ligresti e Gabriele Maria Vianello. Molte le collaborazioni cameristiche e solistiche con Sigisvald Kuijken, Chiara Banchini, Dejan Bogdanovich, Mario Brunello, Giacomo Dalla Libera, Peter Waldner, Manuel Tomadin, Filippo Gamba e con le orchestre Filarmonica di Zagabria, Toronto Corktown Orchestra, Orchestra di Padova e del Veneto, Mitteleuropa Orchestra.

MANUEL TOMADIN (nella foto)

Manuel Tomadin è probabilmente l’organista italiano più decorato in competizioni di esecuzione/interpretazione della sua generazione. Diplomato in Pianoforte (massimo dei voti), Organo e composizione organistica, Clavicembalo (Cum Laude); laureato in Clavicembalo (110 e lode).  Insegna organo al Conservatorio “G. Tartini” di Trieste . Si dedica costantemente all’approfondimento delle problematiche inerenti la prassi esecutiva della musica rinascimentale e barocca anche attraverso lo studio dei trattati e degli strumenti dell’epoca. Dal 2001 al 2003 ha studiato presso la “Schola Cantorum Basiliensis” (Svizzera) nella classe di Jean Claude Zehnder. Di grande importanza per la sua formazione sono state le lezioni con i Maestri Ferruccio Bartoletti e Andrea Marcon.
Svolge intensissima attività concertistica, sia solistica, in assiemi o come accompagnatore in Italia e in tutta Europa. Ha inciso vari dischi per le etichette Brilliant, Bongiovanni, Tactus, Fugatto, Bottega Discantica, Toondrama, Centaur Records, Stradivarius e Dynamic utilizzando soprattutto organi storici del Friuli Venezia Giulia, dell’ Olanda e della Germania. I dischi di Bruhns-Hasse, Kneller-Leyding-Geist, Franz Tunder e Saxer-Erich-Druckenmuller sono stati recensiti con 5 diapason dall’ omonima rivista francese. Direttore artistico del Festival organistico internazionale Friulano “G. B. Candotti” e del Festival “A. Vivaldi di Trieste”. E’ organista titolare della Chiesa Evangelica Luterana a Trieste. Vincitore di 4 concorsi organistici nazionali e 6 internazionali tra cui spiccano il primo premio a Füssen – Breitenwang – Mittenwald (Germania), il secondo premio con primo non assegnato al prestigiosissimo concorso “Paul Hofhaimer” di Innsbruck per ben due volte (2004 – 2010) e il Primo premio assoluto allo “Schnitger Organ competition” di Alkmaar – Holland 2011 con il titolo di Organista Europeo dell’ ECHO 2012 . E’stato selezionato come concertista d’organo e di Clavicembalo nell’ambito del progetto FRIULI in MUSICA promosso dalla Fondazione CRUP e dal CIDIM.

Indietro

Sessioni