Ciaccone e Passacaglie tra Napoli e l’Europa

19 Settembre 2020

19/09/2020
20:00
Seregno - Abbazia di San Benedetto

Egidio Mastrominico, violino barocco

Rosa Montano, mezzosoprano, organo

Sin dai sui esordi questo Ensemble (tra i più longevi di musica antica in Italia) ha dedicato la propria attività alla riscoperta di brani inediti o poco conosciuti di compositori napoletani dei secoli XVII e XVIII, presentandone numerose opere in prima esecuzione moderna attraverso il recupero della prassi esecutiva d’epoca.  Tale il programma di stasera che presenta brani di autori noti e meno noti, napoletani ed europei, dedicati all’arte di variare un “basso ostinato”: una delle prime forme musicali specificatamente dedicata agli strumenti (fino a tutto il ‘500 molto in secondo piano rispetto al repertorio vocale) e che contribuì anche lo sviluppo delle loro potenzialità tecniche, con la diffusione di una specifica letteratura.

ROSA MONTANO 

Mezzosoprano, diplomata in canto e canto didattico, pianoforte, musica vocale da camera, già docente di lettere classiche, dal 1998 è docente titolare di cattedra di accompagnamento pianistico presso il Conservatorio Nicola Sala di Benevento. Grazie alla sua formazione filologica e alla originale caratteristica del timbro vocale, come interprete si è dedicata in particolare alla riscoperta e alla divulgazione, con lo storico Ensemble Barocco “Le Musiche da Camera” di intermezzi inediti del ‘700 napoletano, repertorio delle celebri cantanti “buffe” dell’epoca, curandone anche la regia. Il suo spiccato interesse per la tradizione musicale napoletana e la naturale versatilità l’hanno inoltre condotta a eseguire in prima assoluta opere di autori contemporanei di area campana e non solo. Ha inciso per le etichette Bongiovanni, Vigiesse. Nel 2008 ha partecipato al Giubileo di Lourdes con un programma interamente dedicato al repertorio mariano. Partecipa alla divulgazione della scuola vocale napoletana, dedicandosi alla formazione di ensemble corali (dal 2006 al 2014 ha curato il Coro dell’Agape Fraterna e in seguito il coro Spadcina dell’Associazione Bellarus con il quale ha preso parte al II Festival delle Arti Bielorusse nel mondo, a Minsk, nel 2014). Nel 2015 ha fondato il coro “I Cantori del Plebiscito”. È organista e referente per le attività musicali della Basilica di S. Francesco di Paola in Napoli.

EGIDIO MASTROMINICO 

Figlio d’arte, dopo il diploma inizia una intensa carriera concertistica che lo vede impegnato in numerose formazioni, soprattutto cameristiche, in vari generi musicali. Nel 1993 fonda l’ensemble barocco con strumenti originali “Le Musiche da Camera” del quale è maestro concertatore e direttore artistico. Con l’Ensemble si dedica alla riscoperta e al recupero di numerose opere inedite del ‘700 Napoletano. Ha suonato per importanti Festival nazionali e Internazionali e registrato per varie etichette (Dynamic, Tactus, Bongiovanni, Polo Sud, Kicco, et cet.). È stato responsabile artistico del Teatro Sancarluccio collaborando alle produzioni musicali della CPS. Ha ideato e curato la direzione artistica di numerose rassegne concertistiche e progetti didattici e ha ricoperto l’incarico di consulente musicale delle Sovrintendenze ai Beni Culturali e Architettonici di Napoli e di Caserta per diverse manifestazioni. È docente di Violino nelle Scuole Superiori di I grado ad Indirizzo Musicale.

INTERPRETI
VIDEO
event_image
event_image