HUGS – ABBRACCI

09 Luglio 2022

09/07/2022
21:00
Robbiate - Parco di Villa Concordia

Maurizio Mastrini – pianoforte
Livio Palpacelli e Mario Mariottini – violini
Filippo Sodi – viola
Stefano Coco – violoncello

Una delle migliori sensazioni al mondo è quando abbracci qualcuno e lui ricambia stringendoti più forte” – Charles Bukowski

Considerato da tutti  “il fenomeno” Maurizio Mastrini è definito dalla critica uno dei maggiori pianisti e compositori del panorama internazionale musicale e strumentale, con alle spalle 12 album di inediti nati dalla sua creatività e originalità, altrettanti album come esecutore classico, oltre 770 concerti in giro per il mondo negli ultimi 10 anni. Tra i progetti più importanti per il 2022/2023 vi è la realizzazione di “HUGS” per piano e archi, con una raccolta dei brani più significativi del suo repertorio in una versione pianoforte e orchestra; un progetto nato dalla voglia di tornare ad abbracciarsi dopo la separazione e il distanziamento forzato causato dalla pandemia.

CLICCATE QUI PER SCARICARE LA LOCANDINA

È consigliata la prenotazione: chiamare o scrivere al numero 335.5461501 a partire dal lunedì prima del concerto dalle 8 alle 20. Le chiamate o i messaggi ricevuti fuori orario e prima di quella data non saranno presi in considerazione.

In ottemperanza alle normative vigenti, si ricorda che per accedere ai concerti è obbligatorio indossare la mascherina FFP2.

Maurizio Mastrini
È uno dei maggiori pianisti e compositori incontaminati del panorama musicale e strumentale internazionale. La sua vita creativa musicale si esprime nel suo eremo in Umbria lontano dal vortice della vita quotidiana. Ciò lo rende incontaminato nelle sue creazioni e carico di emozioni che trasmette con le sue composizioni. È stato definito “cuore selvaggio” per questo suo modo di essere e vivere un po’ “solitario” ma con un cuore che quando lo senti suonare esprime emozioni a tutto tondo. Le sue composizioni sono un anello di congiunzione tra i canoni classici della musica e la nuova Musica Classica Contemporanea, attraverso uno studio di ricerca colto ed emozionale, che si fonde, in alcune frasi, con la dodecafonia, ma senza recepire la durezza armonica di quest’ultima. Molte composizioni sono minimaliste, altre hanno una concezione matematica, alcune fatte di pochissime note e altre invece presentano una tale abbondanza di suoni da far pensare a un’orchestra.

INTERPRETI
VIDEO
event_image
event_image